COME NASCE

La Unión de Cooperativas Agropecuarias Soppexcca (UCA Soppexcca) nacque inizialmente come società anonima del 1997, per poi prendere il nome e lo status societario odierno nel 2004. Soppexcca, ovvero Sociedad de pequeños productores y compradores de café, entrò nel commercio internazionale del caffè nel 1999, superando l’ostacolo di un’organizzazione precedente che aveva lasciato dietro di sé debiti e difficoltà. Da allora ha continuato a crescere, con un numero di produttori associati che negli anni si è decisamente moltiplicato rispetto ai 68 iniziali.

COM'E' OGGI

Uca Soppexcca è situata nel distretto di Jinotega, nel nord del Nicaragua. Ad oggi l’organizzazione riunisce produttori e produttrici di caffè organizzati in oltre una decina di cooperative. L’Unione ha sviluppato un sistema di coinvolgimento dei propri soci che va oltre la semplice relazione commerciale, includendo anche aspetti sociali e comunitari. Soppexcca promuove una produzione basata sui principi della sostenibilità ambientale, della responsabilità verso la propria organizzazione, e sulla partecipazione all’azione verso il cambiamento.

COME LAVORA

Sostenibilità sociale

Donne

Uno degli obiettivi sociali più importanti di Soppexcca è la promozione delle pari opportunità, attraverso la valorizzazione del ruolo e la partecipazione delle donne nelle attività dell’organizzazione. In molte zone del Nicaragua le donne vengono relegate a ruoli secondari e sono frequentemente vittime di violenza in una cultura ancora fortemente “machista”. Le socie di Soppexcca, grazie anche al progetto “género” che si porta avanti da diversi anni, hanno migliorato sia la propria attività di produttrici che la partecipazione alla vita sociale di Soppexcca. Il progetto, aperto a tutte le donne delle comunità, si occupa di diversi ambiti come formazione, accesso al credito, aumento delle capacità tecniche, programmi specifici sulla salute della donna, progetti di sensibilizzazione sui diritti legali delle donne. In seguito a queste azioni coordinate le donne sono diventate più forti e hanno deciso di commercializzare il primo caffè a marchio femminile nel mercato internazionale che si chiama “Café de Las Hermanas”, caffè delle sorelle, un tributo alla collaborazione tra donne.

Giovani

Negli anni recenti il Nicaragua ha affrontato gravi problemi, dalla guerra dei contras negli anni ’80, all’uragano Mitch del ‘98, ed infine il crollo del mercato e del prezzo del caffè. Negli ultimi anni sono stati compiuti passi avanti in campo economico e nella riduzione della povertà, ma il Nicaragua continua ad essere uno dei paesi più poveri dell’America Latina, con circa metà della popolazione ancora analfabeta. Per questi motivi, Soppexcca ha deciso di investire molto nella formazione dei giovani, tramite il finanziamento di scuole nelle aree rurali e la creazione di borse di studio in campo tecnico ed universitario. Ad oggi oltre cinquanta ragazzi hanno ottenuto il diploma di tecnico in agro-ecologia e altri loro compagni sono responsabili del controllo di qualità del caffè nelle sue diverse fasi, dal campo fino al laboratorio di degustazione.
I figli e le figlie dei produttori sono gli “agenti del cambiamento”, vogliono rafforzare le loro comunità e le cooperative, unendo teoria e pratica. Grazie agli studi compiuti, sono in grado di analizzare il suolo, intervenire nel caso di parassiti, conoscono tutti i criteri del Commercio Equo e Solidale e i segreti della degustazione di un buon caffè. Secondo Soppexcca, dare fiducia ai giovani è dare fiducia al futuro.

Sostenibilità ambientale

Jinotega si trova nella zona settentrionale del Nicaragua, al centro della Cordillera Isabelia, a 168 chilometri da Managua, la capitale. È una delle regioni che si trova a maggiore altitudine, con un clima subtropicale umido, ideale per la coltivazione del caffè, e contraddistinta da una ricca biodiversità. Il distretto di Jinotega rappresenta “la Capital del Café en Nicaragua”: qui si produce il 65% del caffè esportato dal Nicaragua. Le condizioni agro climatiche sono ottimali, con temperature che oscillano tra i 19 e i 21° C e terreni situati a 1000-1400 metri sul livello del mare, alture coperte di foreste, piovose e mai troppo calde. Il caffè viene coltivato sotto ombra diversificata, costituendo un rifugio per animali selvatici della foresta, e integrata in aree protette e riserve forestali. Un importante contributo per la tutela della biodiversità.

COSA PRODUCE

L’alta qualità del caffè che viene prodotto da Soppexcca è il risultato della natura e del lavoro manuale, dalla semina alla gestione delle coltivazioni, la raccolta dei frutti, lo spolpamento, il lavaggio, la fermentazione e la pre-essiccazione. Questo processo prosegue con l’applicazione di standard di qualità nella raccolta e nel metodo di lavorazione a secco. Soppexcca produce caffè arabica di qualità oro ed è attualmente impegnata nella diversificazione dei prodotti, garantendo così uno sviluppo sostenibile e la conservazione del territorio. Per le famiglie socie è molto importante non dipendere esclusivamente da un prodotto, ma poter contare su una sempre maggiore autosufficienza e diversi prodotti per l’autoconsumo.

NICARAGUA

Soppexcca

“Soppexcca promuove lo sviluppo comunitario, con particolare focus su giovani e donne, gli agenti del cambiamento. È situata nel distretto di Jinotega, nel nord del Nicaragua, una zona ideale per la coltivazione del caffè e contraddistinta da una ricca biodiversità.”
FONDAZIONE 1997
PERSONE COINVOLTE 650 produttori organizzati in 15 cooperative socie
VALORI/IMPEGNO Sviluppo delle comunità, empowerment femminile, progetti per i giovani
PRODOTTI Caffè